Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» VOGLIA DI SPRING BREAK?
Mar 13 Apr 2010 - 11:09 Da jennifer254

» Aggiornamento: marzo 2009
Sab 7 Mar 2009 - 22:25 Da diego

» Diritti d'autore
Dom 1 Mar 2009 - 2:16 Da diego

» Chiudiamo la relazione?
Mer 10 Dic 2008 - 0:51 Da Elisa

» UNA SITUAZIONE RIDICOLMENTE IN STALLO
Mer 12 Nov 2008 - 15:55 Da Elisa

» PROSSIMO INCONTRO
Dom 9 Nov 2008 - 23:17 Da karen

» Borsa di studio per corso di restauro a Ischia
Ven 7 Nov 2008 - 14:37 Da andrea90.t

» L'estate è finita
Mer 24 Set 2008 - 10:46 Da Elisa

» 02/09/2008
Sab 13 Set 2008 - 22:05 Da diego

» 01/09/2008
Mar 2 Set 2008 - 2:44 Da diego

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca

02/06/2008

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

02/06/2008

Messaggio Da diego il Sab 14 Giu 2008 - 15:31

02/06/2008
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 02/06/2008

Messaggio Da diego il Sab 14 Giu 2008 - 15:32

Guerrino Tonus, 77 anni, ieri mattina era in cucina a predisporre il menù per le celebrazioni del trentennale dell’Associazione di volontariato "I Due Campanili"
Stroncato da un infarto mentre prepara il pranzo
Un lutto ha funestato la cerimonia commemorativa per i trent'anni dell'Associazione "I Due Campanili", in programma ieri mattina a Gaio di Spilimbergo . Uno dei volontari impegnati con i preparativi è stato colpito da un infarto mentre si trovava nelle cucine. Inutili i tentativi di rianimarlo e l'intervento del 118. Guerrino Tonus, classe 1931, pensionato se n'è andato così, improvvisamente, mentre faceva quello che più amava: l'impegno nel volontariato che svolgeva in modo disinteressato per molte associazioni della città. Il fatto è accaduto ieri mattina. Tonus, persona generosa e affabile, molto conosciuto e benvoluto da tutti, si era recato fin dalle 7 nella struttura dell'Associazione "I Due Campanili", per preparare la cucina. Il suo compito era quello di provvedere al rinfresco. Aveva acceso i fornelli e stava riempiendo delle pentole d'acqua, quando erano appena passate le 8 e un quarto - si è sentito male. Un infarto improvviso, tanto che non ha avuto neanche la forza di chiamare aiuto. Le persone che si trovavano all'esterno si sono rese conto dell'accaduto solo dopo una decina di minuti. Immediato l'intervento di alcuni volontari, che hanno anche praticato il massaggio cardiaco. Ormai non c'era più nulla da fare. Grande lo sconforto di tutti i presenti e gli organizzatori che a quel punto hanno deciso di sospendere la cerimonia (sarà recuperata questa mattina con gli stessi orari, anche se con una diversa emozione). Avvertita è sopraggiunta la moglie Amalia, compagna inseparabile e persona di grande forza d'animo, che ha avuto lei per prima parole di incoraggiamento nei confronti dei presenti. Oltre a lei, Guerrino lascia il fratello Pietro, la cognata e i nipoti.

Cla.Ro.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 02/06/2008

Messaggio Da diego il Sab 14 Giu 2008 - 15:32

Un artigiano di 54 di Spilimbergo rincasando ha trovato tre malviventi che rovistavano nell’abitazione
Scopre i ladri in cucina e li insegue
È riuscito a metterli in fuga con l’aiuto del cane. È stata la figlia a chiamare i Carabinieri
Scopre i ladri in casa, li mette in fuga e poi si lancia all'inseguimento con i cani, ma non riesce a catturarli. È l'amara disavventura, capitata nel primo pomeriggio di ieri all'ex commerciante - artigiano Amos Lorenzini, 54 anni, di Spilimbergo . Alla caccia ai malviventi, allertati dalla figlia del commerciante, hanno partecipato anche i carabinieri del radiomobile di Pordenone e i colleghi di Spilimbergo , ma i malviventi, raggiunto il torrente cosa, sono riusciti a dileguarsi e a far perdere le proprie tracce.

Come ogni domenica Amos Lorenzini, 54 anni, ex commerciante di Spilimbergo , si era recato nella campagna che costeggia via dei Ponti, dove risiedono i figli. Intorno alle 13.30/14, terminata la passeggiata, l'uomo è rincasato. È stato in quel momento che si è materializzato uno dei suoi peggiori incubi. «Ho trovato la porta di casa spalancata - ha precisato Lorenzini - e ho intravisto due individui all'interno. Ho urlato e imprecato. In pochi attimi ho visto i due malviventi darsela precipitosamente a gambe levate, immediatamente seguiti da un complice che inizialmente non avevo notato. Ho allertato mia figlia e poi, slegati i cani, mi sono lanciato all'inseguimento dei ladri. Faccio parte di quelle persone che, in questi casi, ritengono che non serva l'aiuto delle Forze dell'Ordine, ma sia necessario impartire una giusta lezione ai malviventi. In questi momenti sono vicino e comprendo quanti usano la forza per ottenere giustizia, usano la pistola per fermare i ladri».

Intanto la figlia, visto il padre scomparire dietro ai malviventi, aveva lanciato l'allarme ai carabinieri che hanno velocemente spedito due pattuglie nella zona di via dei Ponti, lungo il torrente cosa e Istrago. «Per me - ha puntualizzato Lorenzini - i ladri erano stranieri e molto giovani. Correvano molto forte e mi sono sfuggiti. Probabilmente lungo il Cosa aveva parcheggiato un'auto con la quale sono scappati, eludendo le ricerche». Un'ipotesi sposata anche dai militari dell'Arma che hanno inutilmente passato al setaccio la zona. «L'unica cosa positiva - ha concluso l'ex commerciante (andrà in pensione tra 3 anni) - è che sono arrivato in tempo e li ho disturbati, impedendogli di perfezionare il furto».

Roberto Ortolan
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 02/06/2008

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum