Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» VOGLIA DI SPRING BREAK?
Mar 13 Apr 2010 - 11:09 Da jennifer254

» Aggiornamento: marzo 2009
Sab 7 Mar 2009 - 22:25 Da diego

» Diritti d'autore
Dom 1 Mar 2009 - 2:16 Da diego

» Chiudiamo la relazione?
Mer 10 Dic 2008 - 0:51 Da Elisa

» UNA SITUAZIONE RIDICOLMENTE IN STALLO
Mer 12 Nov 2008 - 15:55 Da Elisa

» PROSSIMO INCONTRO
Dom 9 Nov 2008 - 23:17 Da karen

» Borsa di studio per corso di restauro a Ischia
Ven 7 Nov 2008 - 14:37 Da andrea90.t

» L'estate è finita
Mer 24 Set 2008 - 10:46 Da Elisa

» 02/09/2008
Sab 13 Set 2008 - 22:05 Da diego

» 01/09/2008
Mar 2 Set 2008 - 2:44 Da diego

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca

23/05/2008

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

23/05/2008

Messaggio Da diego il Gio 29 Mag 2008 - 0:44

23/05/2008
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Viabilità, partiti i grandi cantieri

Messaggio Da diego il Gio 29 Mag 2008 - 0:45

SPILIMBERGO Allargamenti stradali e più sicurezza per i pedoni. Le opere dovrebbero concludersi in autunno
Viabilità, partiti i grandi cantieri
Lavori all’ingresso della città: transenne e sensi unici, disagi per i traffico in viale Repubblica
Spilimbergo

Transenne, segnali stradali, deviazioni. Con questo inevitabile corollario di complicazioni, sono incominciati mercoledì i lavori di sistemazione di via della Repubblica, la principale via di entrata al centro urbano per quanti arrivano da sud.

Le ruspe hanno per il momento smantellato il primo tratto di marciapiedi sul lato ovest, a partire dal semaforo dell'autostazione. Ma per questo autunno, quando l'intervento dovrebbe concludersi, si sarà messo mano a tutta la strada. Il lavoro fa parte di un più ampio progetto di adeguamento della viabilità sud, che comprende anche via Udine e parte di via Mazzini. Obiettivo: potenziare le infrastrutture, migliorare lo scorrimento del traffico e mettere in sicurezza i pedoni. «In particolare come spiega l'assessore responsabile delle manutenzioni Roberto Mongiat - sul lato ovest saranno posizionate le nuove tubature della rete fognaria e sarà rifatto il marciapiedi. Sul lato est, dove la strada è affiancata dalla roggia medievale, il marciapiedi sarà conservato solo nel tratto più vicino al semaforo della circonvallazione (incrocio Sina) e sarà in porfido. Sarà rivista anche l'illuminazione pubblica. Non si interverrà invece, almeno per ora, nelle vicinanze del mulino Gridello: qui l'intervento sarà effettuato in un secondo momento, in contemporanea con la ristrutturazione del vecchio opificio, acquisito dal Comune per il suo pregio storico».

La via, una delle più trafficate della cittadina, versa da tempo in cattive condizioni, tra buche, rattoppi e marciapiedi inagibili. E questo nonostante da diversi anni fosse previsto un intervento radicale di sistemazione. Anzi, forse proprio per questa attesa è mancata anche l'ordinaria manutenzione. Il progetto completo messo a punto dagli uffici comunali sul finire della precedente amministrazione, comprende come detto la sistemazione anche di via Mazzini e via Udine e prevede anche la sistemazione delle sponde della roggia e dei ponticelli di accesso alle proprietà private che sorgono a ridosso degli assi stradali. Si tratta di un'area molto importante, non solo perché è l'accesso sud, ma anche perché vi si affacciano molti servizi pubblici: dalle scuole medie ed elementari alla stazione delle corriere, comprese le due maggiori aree di sosta della città.

Il precedente assessore all'urbanistica Gianni Mirolo aveva previsto per questo gruppo di opere di urbanizzazione una spesa di oltre mezzo milione di euro, da ottenere con mutuo. Per intanto ecco partita la prima tranche. Qualche disagio per gli automobilisti e deviazione d'obbligo per le corriere dirette a Pordenone, a causa dell'istituzione del senso unico in entrata.

Claudio Romanzin
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Graphistudio, com'è triste Venezia

Messaggio Da diego il Gio 29 Mag 2008 - 0:45

BASKET - I PLAYOUT DI SERIE C1
Graphistudio, com'è triste Venezia
Il Pool batte gli spilimberghesi anche nel ritorno e li condanna alla retrocessione in C2
POOL BASKET VENEZIA: Battistin, Bet 24, Franceschet 13, Stefani 7, Vio 11, Vianello, Zavagno 2, Cimarosti 2, Tagliapietre 8, Fontanella. All. Giangaspero.

GRAPHISTUDIO VIS SPILIMBERGO : Vuanello 15, Cominotto 3, Menon, Bagnarol 2, Pivetta 2, De Simon 11, Da Ponte 16, Zamattio, Cabass 9, Gaspardo 7. All. De Stefano.

ARBITRI: Napolitano di Acerra e Russo di Venafro.

NOTE: pq 16-16, sq 33-30, tq 55-54. Tiri liberi: Pool 25 su 33, Graphistudio 15 su 18. Tiri da 3 punti: Pool 4 su 17, Graphistudio 6 su 14. Fallo tecnico fischiato a coach De Stefano.

VENEZIA -Finisce in gara 2 la stagione della Graphistudio, che torna in C2 dopo un solo anno di permanenza nel campionato nazionale. Come era già accaduto all'andata, è nuovamente lo scarto di un canestro a condannare Cominotto e compagni. I mosaicisti non hanno né sfigurato né demeritato, ma nel computo degli 80' si sono comunque dimostrati "un canestro" al di sotto degli avversari. Il match: subito 5-0 per Venezia, poi la Graphistudio ribatte e si porta sull'8-12. Sarà la falsariga di tutto il match, giocato letteralmente punto a punto, sino all'epilogo. Inizia alla grande e si mantiene su alti livelli l'encomiabile Vuanello (6 su 11 e 3 su 4 in lunetta, 3 recuperi). Spilimbergo paga il passaggio a vuoto del secondo periuodo (32-23), frutto di palloni persi e di un attacco senza punti di riferimento. Nel terzo quarto però gli ospiti si rifanno sotto e sul 37-30 piazzano un parziale di 0-8 che li riporta avanti. È l'ultimo vantaggio: Bet prende per mano il Pool e lo guida sul 54-47. Da Ponte (ottimo nella ripresa, con uno su uno da 2, 3 su 8 da 3, 5 su 6 nei liberi) e Cabass (2 su 3 da 2, uno su 3 da 3, 2 su 2 ai liberi) non mollano, spingono la Graphistudio ad avvicinarsi, ma senza piazzare il colpo di grazia. A 1'07'' dalla sirena il tabellone dice 65-63. Bet fa uno su 2 in lunetta e Pivetta prende una sontuosa linea di fondo per il 66-65. Il rimbalzo in attacco e i doppi possessi sono le chiavi della vittoria di un Venezia privo di lunghi per falli. Bet centra ancora uno su 2. La Graphistudio è comunque presente e ha il tiro per vincere, scoccato dalle mani di Cabass: la mira c'è, la forza no. Per la Vis si cgiude così un anno sfortunato.

Stefano Tonelli
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Crescono gli stranieri, nuova sezione

Messaggio Da diego il Gio 29 Mag 2008 - 0:46

SCUOLA
Crescono gli stranieri, nuova sezione
Spilimbergo

Un bambino su cinque nella prima elementare del prossimo anno a Spilimbergo sarà straniero. Anche in considerazione di ciò, l'amministrazione comunale ha invitato l'Ufficio scolastico provinciale a valutare l'assegnazione di una quinta sezione alle scuole elementari di Spilimbergo , nel rispetto dell'autonomia gestionale delle scuole.

Nel documento, predisposto dal sindaco Renzo Francesconi e dall'assessore all'istruzione Dreosto, si chiarisce che le preiscrizioni alle classi prime per l'anno scolastico 2008/2009 sono attualmente 103; con le quattro sezioni assegnate, risulterebbero classi da 25-26 alunni. Il probabile arrivo di nuove iscrizioni, sia entro settembre che ad anno scolastico avviato, comporterà certamente il superamento delle 27 unità per classe.

Troppi per poter lavorare bene, soprattutto considerando che oltre il 20\% sono stranieri. «Come per gli anni precedenti, gli alunni stranieri presenteranno al loro interno un diverso grado di integrazione sociale e di competenza linguistica, correlati al tempo di residenza in Italia. Questi alunni rivelano in genere dei bisogni particolari derivanti dal disorientamento delle famiglie nell'affrontare la nuova realtà e molto spesso anche dal diverso modo di concepire l'educazione scolastica». Ciò comporta evidentemente una situazione di maggiore difficoltà per le docenti, che dovranno sicuramente dedicare maggiore tempo a queste situazioni. «Un eccessivo numero di alunni potrebbe causare sia il mancato raggiungimento dei programmi previsti sia lacune nella preparazione scolastica».

Vi sono, poi, altre esigenze di carattere più contingente, come la questione ancora aperta della ripartizione dei bambini tra classi a tempo modulare e classi a tempo pieno.

Cla.Ro.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 23/05/2008

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum