Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» VOGLIA DI SPRING BREAK?
Mar 13 Apr 2010 - 11:09 Da jennifer254

» Aggiornamento: marzo 2009
Sab 7 Mar 2009 - 22:25 Da diego

» Diritti d'autore
Dom 1 Mar 2009 - 2:16 Da diego

» Chiudiamo la relazione?
Mer 10 Dic 2008 - 0:51 Da Elisa

» UNA SITUAZIONE RIDICOLMENTE IN STALLO
Mer 12 Nov 2008 - 15:55 Da Elisa

» PROSSIMO INCONTRO
Dom 9 Nov 2008 - 23:17 Da karen

» Borsa di studio per corso di restauro a Ischia
Ven 7 Nov 2008 - 14:37 Da andrea90.t

» L'estate è finita
Mer 24 Set 2008 - 10:46 Da Elisa

» 02/09/2008
Sab 13 Set 2008 - 22:05 Da diego

» 01/09/2008
Mar 2 Set 2008 - 2:44 Da diego

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca

03/05/2008

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

03/05/2008

Messaggio Da diego il Mer 14 Mag 2008 - 14:28

03/05/2008
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Noi per Voi un risultato di qualità

Messaggio Da diego il Mer 14 Mag 2008 - 14:29

Noi per Voi
un risultato
di ...


Noi per Voi
un risultato

di qualità

Scrivo per esprimere un mio parere sull'articolo apparso sul Gazzettino il 18 aprile. In tutto il periodo della campagna elettorale è stato palese che riferendosi alla lista indipendente "Noi per Voi" e ai suoi candidati il giornale ha scelto di usare parole "particolari" tendenti a sminuire, sottostimare i candidati, le loro esperienze o le loro non-esperienze politiche. Queste parole, se da un lato potevano essere lette come un valore aggiunto (avere a cuore il bene della città anche senza essere "politici di professione" è un valore per noi) dall'altro possono aver indotto gli elettori anche a considerazioni di valore opposto. Resta il fatto che ventuno persone hanno scelto di mettersi in gioco per una democrazia in cui credono. Lo Stato nasce anche dal libero operare del singolo cittadino.

Rammarica invece leggere, a firma di chi la propria faccia non la espone pur essendo cittadino spilimberghese, critiche indelicate per tutti ma soprattutto per chi, in questo caso una donna con una propria sensibilità, che per fortuna la campagna elettorale non cancella, si è messa in gioco per un progetto comune e per amicizia. Il "cucchiaio di legno" dunque lo meritiamo tutti perché nessuno di noi, per fortuna, ha mai pensato di fare "il cacciatore di preferenze" di professione.

Altri erano e sono gli obiettivi comuni a partire dalla libertà di esprimere candidature del territorio da liberi cittadini e non da sudditi ed esprimere disgusto per una politica di spartizione di poteri e poltrone. Ringraziamo anche il Gazzettino per aver assegnato al nostro Zavagno l'oscar della sfortuna ottenuto grazie alla sua quarta miglior prestazione su tutti i 117 candidati alle comunali, che ha letteralmente trascinato la sua lista ottenendo da solo quasi un terzo di tutti i voti anche se lo sforzo è stato vano perché per i gioco dei quozienti era disponibile solo un posto, quello del suo candidato sindaco Elzio Fede.

Nell'attesa di ricevere materialmente sia l'oscar che il cucchiaio, invito a imparare la matematica perché le preferenze di Zavagno non sono un terzo del totale, ma bensì meno di un quarto. E comunque mi auguro che il vostro giornalista sia proprio sicuro e certo che:

1. questo sia, per Zavagno, "l'oscar della sfortuna";

2. entrare a far parte del consiglio comunale sia l'unico e immediato obiettivo dello stesso. Mi pare ovvio che se questo fosse stato l'unico suo obiettivo avrebbe certamente accettato le diverse offerte di candidatura che, sia da destra che da sinistra, gli sono state formulate con insistenza;

3. gli altri candidati non abbiano trascinato la lista o lo stesso candidato Zavagno puntando molto su di un ottimo elemento molto stimato a Spilimbergo , consapevoli che due mesi di lavoro (la lista è nata il 14 febbraio 2008) erano ben poca cosa rispetto a candidati e a liste che possiedono esperienze, tempo (al contrario di chi non ha voluto nemmeno scriverlo sui depliants, noi avevamo solo un pensionato) e bacini pronti di voti di partito oltre che a materiale pubblicitario e sponsor;

4. Zavagno "gufi" affinché il suo candidato sindaco, di notevoli capacità come Elzio Fede ha dimostrato di avere, gli ceda il posto in consiglio. Tra persone che si stimano non esiste "il gufare", ma la chiarezza e l'amicizia oltre che la dignità.

Mi auguro davvero che il giornalista scrivendo si sia accertato delle sue sicurezze che, da altri punti di vista, invece dimostrano una lettura superficiale di quanto avvenuto politicamente a Spilimbergo compreso il fatto che anche per i prossimi cinque anni, Spilimbergo non ha un consigliere regionale nonostante le candidature imposte dall'alto e le alte esperienze in regione e provincia di due su tre candidati sindaco. Concludo con una riflessione: la lista "Noi per Voi", checchè se ne dica, in soli due mesi ha raccolto il 5,47\% dei voti. Certo, a qualcuno può sembrare poco, ma ad altri - più avveduti - anche rispetto ai risultati del voto regionale o nazionale può sembrare invece molto.

Basta pensare che partitoni storici come quelli della Sinistra arcobaleno sono scomparsi dal Parlamento perché non hanno raggiunto il 4\% oppure che alle regionali altri partiti molto più solidi e strutturati hanno raccolto meno della nostra lista: Cittadini per il presidente il 5.09\%, Italia dei valori il 4.49\%, Pensionati l'1,56\% e Slovenka skupnost l'1.24\%.

La lista "Noi per Voi" sicuramente poteva avere risultati migliori, ma la qualità e il valore della persona che ci rappresenterà in consiglio comunale siamo certi ci fa meritare "l'Oscar della Fortuna" e "il Cucchiaio d'argento".

Paola Guzzati
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

In un momento in ...

Messaggio Da diego il Mer 14 Mag 2008 - 14:30

Spilimbergo
In un momento in ...


Spilimbergo
In un momento in cui le tecnologie e la "modernità" prendono sempre più piede nel nostro lavoro e nella nostra vita, c'è sempre qualcuno che, nostalgico o irriducibile, rimane attaccato a valori e usanze del passato. Come il protagonista de "L'ultima radio", testo di Sabina Negri riadattato da Marcello Cotugno e Tullio Solenghi, che ne è anche interprete, in scena a Gradisca d'Isonzo e poi a Spilimbergo . Un soggetto quanto mai adatto per lo spilimberghese Cinema Teatro Miotto, che vuole continuare a essere punto di riferimento culturale e sociale della città del mosaico. E il messaggio che arriva da questo speaker di una radio libera, dove si usa ancora il vinile, che sta per essere venduta a un network più moderno e commerciale, è proprio quello di resistere.

Solo in scena tra una consolle e una vecchia radio in un angolo (da dove rievocare l'inventore delle fm, morto suicida, e l'eroico Impastato) il nostro uomo conduce sconsolato la sua ultima trasmissione, occasione per rievocare 40 anni di musica e ripercorrere le tappe di una vita un po' allo sbando, con la radio come unico appiglio. Ora che la nave sta per affondare, nonostante le emozioni della musica (da Gilda Giuliani e Herbert Pagani, ai Clash, a John Cage, a Janis Joplin), tutto precipita. E se la chiamata di una vecchia ascoltatrice, a suo tempo salvata dal suicidio risulta "telefonata", così come un po' patetico risulta "l'ultimo buco", il riscatto dell'uomo e della pièce arriva con la rivelazione della figlia: solo accettando di essere un uomo qualunque, trova il coraggio di affrontare le difficoltà, pur se questo comporta cedere ai cd e avere un sito web.

Lo spettacolo si muove tra racconto e musica, pur con qualche perplessità drammaturgica, con un buon Tullio Solenghi, il cui tocco ironico alleggerisce, ma impedisce la compartecipazione emotiva. Bene dunque, ma con qualche riserva.

Clelia Delponte
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Dopo le scuse ottiene i domiciliari

Messaggio Da diego il Mer 14 Mag 2008 - 14:30

SPILIMBERGO Tentata rapina: il giudice manda a casa il promotore finanziario
Dopo le scuse ottiene i domiciliari


Spilimbergo
(Ro) Un attimo di follia, probabilmente causato dallo stato di confusione e di prostrazione determinati dalle incombenti e gravi difficoltà finanziarie e professionali: questa, seppure a grandi linee, la spiegazione emersa ieri nel corso della convalida del fermo, con interrogatorio di garanzia, del promotore finanziario Davide Picco, 50 anni, di Spilimbergo . L'uomo era stato arrestato con l'ipotesi di tentata rapina. «Davide Picco, che conosco e considero un amico, era affranto - ha spiegato l'avvocato Paolo Bortolussi che lo ha assistito nell'interrogatorio di garanzia -. Ha chiesto più volta scusa, non riuscendo a darsi pace per la vergogna di quell'azione tanto sconsiderata. Abbiamo cercato di spiegare le difficoltà e i disagi psicologici di un uomo che, seppure per pochi minuti, ha creduto di veder crollare il mondo che si era costruito con tanti anni di sacrifici». Il giudice Alberto Rossi, esaminata la richiesta di custodia cautelare in carcere del pm Giorgio Cozzarini e quella di libertà dell'avvocato Bortolussi, ha ritenuto insussistenti il pericolo di fuga, di reiterazione del reato e di inquinamento delle prove. Ha così concesso gli arresti domiciliari a Davide Picco, che ha potuto lasciare il carcere a tornare a casa a Spilimbergo , dove vive con la madre e il figlio.

All'alba di mercoledì il promotore finanziario (lavora per una nota assicurazione) nonché ex funzionario della Banca del Friuli), molto conosciuto e stimato nella città del mosaico, ha creduto di poter risolvere le proprie difficoltà finanziarie, ricorrendo ad un'azione disperata. Dopo aver raggiunto l'abitazione dell'imprenditore Domenico Zanini - gestisce due concessionarie d'auto a Udine -, si è coperto il volto con un passamontagna e ha impugnato una pistola giocattolo. Ha poi atteso l'imprenditore sul pianerottolo e, mostrando la pistola, ha chiesto soldi e preziosi con un filo di voce. Il commerciante, che probabilmente lo aveva riconosciuto, ha però reagito, richiamando l'attenzione dei condomini. A quel punto Picco, in preda al panico, si è dato alla fuga, gettando a terra pistola giocattolo e passamontagna, ma ha percorso solo pochi metri. È stato bloccato dai passanti e consegnato ai Carabinieri di Spilimbergo .
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Scontro con un furgoncino all' incrocio, grave ciclista romeno

Messaggio Da diego il Mer 14 Mag 2008 - 14:31

Scontro con un furgoncino all' incrocio, grave ciclista romeno


Spilimbergo
(lor.pad.) Grave incidente stradale, attorno alle 12 di ieri, in via IV Novembre, a Tauriano di Spilimbergo , nella zona dell'incrocio che conduce a Istrago. Per cause al vaglio della Polizia municipale, il furgoncino condotto da un uomo del posto è entrato in collisione con la bicicletta su cui viaggiava un 30enne di origine romena, domiciliato a San Martino al Tagliamento, avventizio agricolo. Il giovane è stato sbalzato per alcuni metri e le sue condizioni sono apparse subito abbastanza gravi e preoccupanti. Dapprima soccorso dagli operatori del 118 accorsi dal vicino ospedale di Spilimbergo , il ferito è stato successivamente preso in consegna dall'equipe specialistica dell'elisoccorso, decollata dalla piattaforma operativa di Udine. Appena stabilizzato, è stato trasportato d'urgenza al Santa Maria della Misericordia di Udine, dov'è stato accolto in prognosi riservata. Le sue condizioni sono considerate gravi, ma col passare delle ore è subentrato un certo ottimismo nei medici sulla possibilità per il giovane immigrato di superare indenne la fase critica causata dai politraumi subiti nell'impatto col furgone. Per permettere i rilievi e per portare soccorso al ferito la strada è rimasta chiusa al traffico per un paio d'ore con deviazioni in loco. Sul posto per garantire adeguato appoggio operativo anche i vigili del fuoco del locale distaccamento. Al fine di identificare il ferito, che si trovava in sella alla sua bici senza documenti in tasca, è stato necessario chiedere l'aiuto di alcuni connazionali del romeno che si trovavano in zona per svolgere dei lavori: grazie alle loro testimonianze si sono potuti avvisare dei parenti che abitano nel sanvitese.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Sapori d'Europa, i prodotti tipici in vetrina

Messaggio Da diego il Mer 14 Mag 2008 - 14:31

SPILIMBERGO Le bancarelle riempiranno il centro del paese dove per l’occasione i negozi resteranno aperti anche domani, esponendo i mosaici della Scuola
Sapori d'Europa, i prodotti tipici in vetrina
Oggi e domani con le delegazioni di Austria, Romania e Slovacchia tra spettacoli, visite guidate e degustazioni

Spilimbergo
Per due giorni a Spilimbergo si respirerà aria internazionale. Delegazioni ufficiali da Austria, Romania e Slovacchia sono infatti fra gli ospiti che nobilitano la manifestazione Sapori d'Europa, giunta alla sua 7. edizione. Il cuore pulsante sarà lungo il corso Roma e le vie adiacenti, dove si concentreranno spettacoli folcloristici, prodotti gastronomici, mostre di artigianato e iniziative di interesse turistico. Nata nel 2002 su iniziativa di alcuni privati, come una sfida, è andata man mano crescendo, sia in termini di qualità che di presenze straniere. In questa occasione, oltre alle diverse regioni dell'Italia centrale e meridionale, sono presenti con proprie rappresentanze ufficiali (espositori, punti informativi e rappresentanti di amministrazioni locali) la Carinzia, la Stiria, la Slovacchia e la Romania. Francia e Ungheria, invece, che erano state contattate nei mesi scorsi, non hanno potuto confermare la loro presenza. Numerose le bancarelle di prodotti tipici, che costituiscono l'ossatura della manifestazione, «perché Sapori d'Europa - spiega Anna Glorialanza, che cura l'organizzazione dell'evento - si propone come una piazza di scambio per lo sviluppo dei rapporti commerciali e un luogo ideale per la conoscenza, la diffusione e la promozione dei prodotti enogastronomici. In una realtà quotidiana dove le grandi imprese producono grandi quantità di merci e dettano le regole del mercato, noi preferiamo contrappone la concretezza delle piccole e medie imprese, dove la qualità è di casa». Tantissime le animazioni e le iniziative di corollario, che occuperanno i due giorni. Oggi dalle 9 apertura mercato e chioschi; alle 11 ricevimento autorità e visita agli stand della fiera. E domani si replica. Per tutto il periodo si alterneranno animazioni itineranti e musica. Sarà allestito uno spazio giochi per bambini in Borgo Orientale, mentre per i più piccoli saranno predisposti dei laboratori a cura della materna Divina volontà di Tauriano. Un'esposizione artigianale di mosaici si svilupperà attraverso le vetrine del centro e negozi aperti domani, più visite guidate alla Scuola di Mosaico, degustazioni e, se a qualcuno salirà la pressione, sarà disponibile una postazione dei volontari della Croce rossa di Spilimbergo , che la misureranno gratuitamente assieme alla glicemia. L'iniziativa è promossa dall'associazione Rif e dalla Erasmo da Rotterdam, con la collaborazione di Cose Agency, Ascom, Confartigianato, Pro Spilimbergo , Consorzio turistico Arcometa e Scuola Mosaicisti, oltre che con il sostegno della Provincia di Pordenone, del Comune di Spilimbergo e della Bcc di San Giorgio e Meduno.

Claudio Romanzin
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

IN BREVE

Messaggio Da diego il Mer 14 Mag 2008 - 14:31

IN BREVE


SPILIMBERGO
Pietro e Adelia sposi da 65 anni

(ms)I coniugi Pietro Cominotto, di 92 anni, e Adelia Pozzobon, di 85, festeggiano a Gaio i 65 anni di matrimonio, con figli, genero, nuora, nipoti e pronipoti. E per ringraziare Dio dei tanti doni ricevuti in questi anni di vita assieme Pietro e Adelia assisteranno, domani, alla messa che sarà celebrata nella chiesa di Baseglia di Spilimbergo , quindi il pranzo con i famigliari e gli amici


SPILIMBERGO

Passeggiata ecologica

Domani, la Tana del Tasso (il club dedicato ai bambini) ha programmato la 5. edizione della passeggiata ecologica. Durante l'escursione lungo strade bianche e prati, saranno visitati siti faunistici in prossimità del Tagliamento. Successivamente, dopo una merenda offerta a tutti sul greto, Elena Bellen ed Enrico Zavagno parleranno delle origini geologiche del fiume. Al termine, pastasciutta ed esibizione equestre. La manifestazione è gratuita. L'appuntamento è alle 9.20 davanti al centro sociale. Per prenotazioni: 0427.51539, 0427.51437, 0427.40877.

SPILIMBERGO

Riso solidale

Oggi in piazza Garibaldi sarà presente un banchetto dell'Ovci, collegato alla Nostra Famiglia, per la vendita di riso a scopi solidali. Il ricavato sarà destinato a favore dei bambini disabili.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 03/05/2008

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum