Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» VOGLIA DI SPRING BREAK?
Mar 13 Apr 2010 - 11:09 Da jennifer254

» Aggiornamento: marzo 2009
Sab 7 Mar 2009 - 22:25 Da diego

» Diritti d'autore
Dom 1 Mar 2009 - 2:16 Da diego

» Chiudiamo la relazione?
Mer 10 Dic 2008 - 0:51 Da Elisa

» UNA SITUAZIONE RIDICOLMENTE IN STALLO
Mer 12 Nov 2008 - 15:55 Da Elisa

» PROSSIMO INCONTRO
Dom 9 Nov 2008 - 23:17 Da karen

» Borsa di studio per corso di restauro a Ischia
Ven 7 Nov 2008 - 14:37 Da andrea90.t

» L'estate è finita
Mer 24 Set 2008 - 10:46 Da Elisa

» 02/09/2008
Sab 13 Set 2008 - 22:05 Da diego

» 01/09/2008
Mar 2 Set 2008 - 2:44 Da diego

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca

01/05/2008

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

01/05/2008

Messaggio Da diego il Mer 14 Mag 2008 - 14:23

01/05/2008
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Il sindaco giura in friulano

Messaggio Da diego il Mer 14 Mag 2008 - 14:25

SPILIMBERGO Renzo Francesconi ha poi presentato i componenti della giunta
Il sindaco giura in friulano
Ieri la cerimonia con l’Inno di Mameli. E i leghisti spariscono

Spilimbergo
È iniziata l'era Francesconi. Ieri sera alle 18, in municipio, davanti a una prima fila di ragazzini di prima media, il neo sindaco Renzo Francesconi ha prestato giuramento. E l'ha fatto adeguando la formula con alcune aggiunte personali e con un bis in friulano. Dopo la formula base «giuro di essere fedele alla nostra Repubblica e di rispettare tutte le sue leggi» ha proseguito con «giuro di impegnarmi per promuovere i valori, la cultura e le tradizioni della nostra terra a tutti i livelli istituzionali».

Una sala affollata ma non satura ha seguito la breve seduta, durata lo spazio di mezz'ora, compresa la foto di famiglia. In apertura, come aveva promesso fin dall'inizio, è stato eseguito l'inno nazionale: tutti in piedi i consiglieri e il pubblico e in molti (dall'una e dall'altra parte) ne hanno anche cantato le parole. Unica eccezione, i tre esponenti della Lega Nord Roberto Mongiat, Marco Dreosto e Aureliano Sedran che si sono momentaneamente volatilizzati proprio in quei minuti. Dopo la marcia di Mameli, i lavori sono incominciati con la convalida degli eletti. Nessuna causa di incompatibilità e nessuna rinuncia: tutti sono stati confermati al loro posto. Unico assente Luciano Rebulla, che però si è giustificato con una comunicazione scritta di cui il sindaco ha dato lettura: motivi di salute, un periodo di cure da tempo programmate. Quindi è stata la volta del giuramento. Successivamente Francesconi ha presentato i componenti della giunta, illustrando per ciascuno gli incarichi assegnati. Ricapitolando brevemente: Bernardino Filipuzzi, 49 anni, vicesindaco con incarichi al bilancio, alla programmazione finanziaria, ai tributi e alle politiche socio-assistenziali; Luchino Laurora, 51 anni, politiche culturali e ambiente; Enrico Sarcinelli, 29 anni, attività produttive, contenzioso, sport, rapporti con le associazioni, reti tecnologiche; Roberto Mongiat, 51 anni, servizi tecnici e manutentivi, decentramento, protezione civile, sicurezza e polizia municipale; Marco Dreosto, 39 anni, istruzione, trasporti scolastici, identità culturale e politiche giovanili; Silvano Pillin, 52 anni, urbanistica, edilizia privata, viabilità, pianificazione territoriale e patrimonio. Ha colpito tra il pubblico la presenza di una prima fila verdissima, composta da una decina di dodicenni. Il mistero della loro presenza è stato però presto svelato. Si trattava di alcuni studenti di prima media della scuola di Spilimbergo che, su invito del loro insegnante Mario Marcantuoni, hanno assistito alla seduta come forma di educazione civica e di integrazione alle lezioni di storia. Chissà che sia un segnale di buon auspicio per il futuro della città e della sua amministrazione.

cl.ro.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Senza soldi, diventa un rapinatore

Messaggio Da diego il Mer 14 Mag 2008 - 14:25

SPILIMBERGO Una storia di disperazione e problemi economici all’origine dell’episodio accaduto ieri mattina
Senza soldi, diventa un rapinatore
Arrestato promotore finanziario: passamontagna e pistola ha minacciato un imprenditore ex cliente

Spilimbergo
Solo la disperazione e un periodo di stress psicofisico possono portare un uomo stimato e benvoluto da tutti a tentare di rapinare un amico e compaesano, che fino a qualche tempo fa era perfino un suo cliente. È accaduto, ieri mattina, intorno alle 7.45, a Spilimbergo , nell'elegante condominio di vicolo Concavo, sopra la Coopca. Davide Picco, 50 anni, incensurato, promotore finanziario di una primaria assicurazione con studio in città, in via Roma (e prima funzionario per vent'anni alla Banca del Friuli), si è presentato, armato di pistola che in seguito si è scoperto essere giocattolo e col volto coperto da un passamontagna nel palazzo dove abita Domenico Zanini (titolare delle concessionarie Nissan e Renault di Udine, nonché cognato del compianto Nino Petri), e ha cercato di rapinarlo sul pianerottolo, appena fuori dall'uscio. Nonostante il travisamento, il commerciante d'auto avrebbe però riconosciuto il rapinatore dalla voce e dall'inconfondibile corporatura e invece di consegnare denaro e preziosi che peraltro l'improvvisato malvivente sembra aver reclamato solo con un filo di voce, quasi paralizzato - ha iniziato a richiamare l'attenzione e l'aiuto dei condomini, mentre l'aggressore si dava alla fuga scendendo le scale dei cinque piani del palazzo, incrociando anche alcuni inquilini, richiamati dalle grida del vicino di casa. Giunto nell'atrio, Picco si è sfilato il passamontagna e ha gettato a terra la pistola priva del talloncino rosso e in tutto simile a un'arma vera prima di essere raggiunto da alcuni inseguitori e dalla stessa vittima della tentata rapina, con cui ha subito cercato di scusarsi, giustificando il suo gesto scellerato con le difficoltà economiche. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione, guidati dal comandante Gianpaolo Ginoretti, che hanno bloccato Picco l'uomo non ha opposto alcuna resistenza e accompagnato in caserma. Nel primo pomeriggio, il professionista è poi stato trasferito in carcere a Pordenone: il pm Giorgio Cozzarini ne ha disposto l'arresto con l'accusa di tentata rapina. Che si tratti di un caso umano l'uomo ha un figlio diciottenne che non sa darsi pace e una madre da poco uscita dall'ospedale lo si capisce anche dalla reazione avuta dalla vittima. Domenico Zanini ha quasi invocato che sulla vicenda calasse un pietoso velo di silenzio: «Questa persona ha commesso uno sbaglio enorme, ma non è accaduto nulla di irreparabile. Sono molto dispiaciuto per lui e sono certo che quando nei prossimi giorni tornerà a casa tutta la città lo aiuterà a superare i suoi problemi. Non dobbiamo colpevolizzarlo: ha perso la testa, ma per fortuna si è fermato un attimo prima di compiere sciocchezze più grandi». Senza parole il pittore Cesare Serafino e la moglie Ester Filipuzzi (sorella del neo vice sindaco Bernardino), testimoni oculari dell'accaduto: «Dal trambusto sembrava di assistere a una rapina in piena regola ha confessato l'artista -, poi ho visto Picco che parlottava con due persone nell'atrio e la moglie di Zanini che urlava il suo terrore. Ho notato la pistola a terra e l'ho avvolta in un fazzoletto per consegnarla ai carabinieri. Mai mi sarei immaginato che il rapinatore fosse proprio Picco: pensavo fosse accorso in aiuto udendo le grida».

Lorenzo Padovan

Claudio Romanzin
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Gli amici: una persona per bene, è stato un attimo di follia

Messaggio Da diego il Mer 14 Mag 2008 - 14:26

LE TESTIMONIANZE
Gli amici: una persona per bene, è stato un attimo di follia


Spilimbergo
(Cla.Ro Lor.Pad.) È raro trovare un'intera cittadina che si schiera dalla parte di un uomo che poche ore prima è stato arrestato per tentata rapina, ma davvero, ieri pomeriggio, a Spilimbergo , non c'era residente che non esternasse la propria incredulità di fronte al gesto di Picco. «È una persona straordinaria ha commentato un amico che si è sempre prodigato per gli altri: fino a qualche mese fa era nella dirigenza della squadra di calcio e anche in questi giorni stava dando una mano per la mostra ornitologica di domenica prossima. Davide è una persona semplice che per troppo orgoglio non ha saputo chiedere aiuto quando si è trovato in difficoltà e noi non abbiamo capito che l'atteggiamento schivo di queste settimane nascondeva un profondo disagio». Sulla stessa lunghezza d'onda Franco Pellegrini, collega di studio del professionista, che quando ha appreso la notizia dell'arresto ha dovuto sedersi e che si è dichiarato esterrefatto: «Mi sembra un incubo ha commentato -: da anni condividiamo l'ufficio, anche se ognuno segue una clientela specifica. Non ero a conoscenza di sue difficoltà particolari e comunque sono certo si tratti di cose da poco, che si sono ingigantite soltanto nella sua mente, ma che non erano reali. Lo aspetto con trepidazione per abbracciarlo e rincuorarlo: è un pacioccone che non ha mai fatto male a nessuno. Figuriamoci se poteva rapinare "Meni", che entrambi frequentiamo da sempre. Si è smarrito, ma l'importante è che non sia accaduto nulla di grave a nessuno dei due». «Conoscendolo ha fatto sapere un vicino di casa -, sono sicuro che adesso la sua preoccupazione più grande è quella della vergogna per quello che ha combinato. In realtà, di questa vicenda non dovrà ricordare le dure ore della carcerazione, ma la solidarietà incondizionata che sta raccogliendo tra amici e conoscenti». Per assumere la difesa, il suo avvocato Paolo Bortolussi ha addirittura interrotto le ferie: «È stato un tragico sbaglio di cui si è assunto ogni responsabilità: se qualcuno non avesse chiamato i carabinieri probabilmente ora non saremmo nemmeno qui a parlarne, perchè si stava già chiarendo con Zanini, anche se i militari dell'Arma hanno fatto indubbiamente il loro dovere. Convinceremo il giudice a rimetterlo subito in libertà. Come suo legale e come amico stento a credere che tutto ciò sia accaduto. Ha avuto un blackout, ma ora è lucido e si sente in colpa verso la vittima, i suoi congiunti, ma prova un grande senso di colpa anche per suo figlio e l'anziana madre».
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

IN BREVE

Messaggio Da diego il Mer 14 Mag 2008 - 14:26

IN BREVE


SPILIMBERGO
Nuova commissione elettorale

(cr) In coda alla seduta di ieri sera, il consiglio comunale ha provveduto a rinnovare la commissione elettorale. Dopo la votazione segreta, ora ne fanno parte Aureliano Sedran e Bruno Cinque per la maggioranza e Armando Zecchinon per l'opposizione. Componenti supplenti sono Mara Chiaradia, Marco Dreosto e Maria Grazia Perrucci.

SPILIMBERGO

Visite guidate

(cr) Sabato mattina si rinnovano le visite guidate gratuite alla Scuola Mosaicisti del Friuli (inizio alle 10, 11 e 12), curate dalle guide regionali. Domenica mattina alle 10.30, invece, in occasione della manifestazione Sapori d'Europa, è stata organizzata una ulteriore visita guidata alla Scuola, oltre che al duomo e al centro storico della città (partecipazione gratuita). Maggiori informazioni all'ufficio turistico della Pro Spilimbergo (0427.2274).

SPILIMBERGO

Riso solidale

(cr) Sabato mattina in piazza Garibaldi a Spilimbergo , sarà presente un banchetto dell'Ovci, l'organismo di volontariato collegato alla Nostra Famiglia, per la vendita di riso a scopi solidali. Il ricavato sarà destinato al sostegno di iniziative umanitarie a favore dei bambini disabili in varie parti del mondo.

MEDUNO

Parapendista sull'albero

Un parapendista austriaco è caduto ieri pomeriggio su un albero a Meduno senza subure aluna ferita, tant'è che non è stato necessario nemmeno l'intervento degli operatori del 118. Un episodio analogo, con protagonista un parapendista di Amburgo, era accaduto sabato scorso a Montereale Valcellina.

SPILIMBERGO

Concorso per la biblioteca

(cr) Scadrà a mezzogiorno del 19 maggio la gara per l'affidamento del servizio di catalogazione informatizzata, gestione materiale librario e prestito, servizio reference e collaborazione nella realizzazione delle attività promosse dalla biblioteca del centro sistema Se.Bi.Co. e gestione dell'InformaGiovani nell'area cultura del Comune di Spilimbergo .
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 01/05/2008

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum