Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» VOGLIA DI SPRING BREAK?
Mar 13 Apr 2010 - 11:09 Da jennifer254

» Aggiornamento: marzo 2009
Sab 7 Mar 2009 - 22:25 Da diego

» Diritti d'autore
Dom 1 Mar 2009 - 2:16 Da diego

» Chiudiamo la relazione?
Mer 10 Dic 2008 - 0:51 Da Elisa

» UNA SITUAZIONE RIDICOLMENTE IN STALLO
Mer 12 Nov 2008 - 15:55 Da Elisa

» PROSSIMO INCONTRO
Dom 9 Nov 2008 - 23:17 Da karen

» Borsa di studio per corso di restauro a Ischia
Ven 7 Nov 2008 - 14:37 Da andrea90.t

» L'estate è finita
Mer 24 Set 2008 - 10:46 Da Elisa

» 02/09/2008
Sab 13 Set 2008 - 22:05 Da diego

» 01/09/2008
Mar 2 Set 2008 - 2:44 Da diego

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca

09/04/2008

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

09/04/2008

Messaggio Da diego il Gio 8 Mag 2008 - 12:37

09/04/2008
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Elezioni, Fede guarda alla sicurezza

Messaggio Da diego il Gio 8 Mag 2008 - 12:38

SPILIMBERGO Si impegna a mantenere vivo ed efficiente l’ospedale e a dire no alle casse di espansione
Elezioni, Fede guarda alla sicurezza
Il preside-candidato della lista civica "Noi per voi" racconta le sue priorità e il suo programma

Spilimbergo
Chi è Elzio Fede.

Nato ad Ascoli Piceno l'11 giugno 1951. Laureato in Pedagogia, ha svolto l'attività di insegnante dal 1976 al 1985. Poi è passato al ruolo di dirigente scolastico. Risiede a Spilimbergo , dove ha diretto il circolo didattico per molti anni, gestendo la fusione tra le due scuole dell'infanzia, introducendo nuovi moduli orari e dotando la scuola di laboratori, tra cui il primo e unico laboratorio musicale della provincia. Dal 2004 è preside della scuola media. È alla prima esperienza politica diretta.

Da chi è sostenuto.

Dalla lista civica "Noi per Voi", che si proclama indipendente, in quanto estranea alla distinzione sinistra-destra e costituita da persone che non hanno trascorsi politici.

La decisione di candidarsi.

«Perché non avrei saputo per chi votare. Al di là della battuta, il motivo è proprio nella volontà di cercare una soluzione ai problemi della città al di là degli schemi tradizionali e delle strutture dei partiti».

Alcuni punti del programma con cui si presenta ai cittadini.

Sicurezza: coordinamento tra le forze di polizia, con orari di servizio differenziati e flessibili, per garantire il presidio 24 ore su 24; accordi con agenzie private di vigilanza per la tutela del patrimonio storico e artistico e delle proprietà comunali.Salute: rapporti con l'Azienda sanitaria per definire una volta per tutte l'impegno a mantenere vivo ed efficiente l'ospedale, rafforzandone i servizi; incrementare il personale infermieristico e fisioterapico in casa di riposo.Viabilità e trasporto: rendere più sicure le strade, in particolare la circonvallazione dall'incrocio per Barbeano a quello per Vacile, con installazione di semafori o meglio con costruzione di rotatorie; creare una rete di percorsi ciclabili e pedonali sicuri per collegare il centro con la periferia e le frazioni; collegare le frazioni al capoluogo con un servizio di trasporto pubblico urbano anche a chiamata.Famiglie: creazione di asili nido e sezioni di scuola dell'infanzia statali; adsl gratuita nel comune con rete wireless.Ambiente: chiederemo frequenti e severi controlli dall'Arpa sul termovalorizzatore; promozione dell'uso dell'energia solare a partire dagli edifici pubblici; no alle casse di espansione.Lavoro: incentivi alle attività produttive a tecnologia avanzata o ad alto contenuto innovativo; rivitalizzazione di corte Europa con parcheggio gratuito, insediamento di un ufficio pubblico e riqualificazione della zona attigua con piccoli negozi e botteghe dedicate al mosaico; qualificazione dell'agricoltura con l'introduzione di marchi di qualità.

Un argomento di stretta attualità: l'auditorium.

Siamo per la costruzione di una nuova struttura, previo accertamento dei costi e dell'impatto ambientale; in alternativa la ristrutturazione del cinema Miotto, a condizione che l'acquisizione riguardi l'intero complesso.

Claudio Romanzin
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

In undicimila chiamati alle urne

Messaggio Da diego il Gio 8 Mag 2008 - 12:39

I NUMERI
In undicimila chiamati alle urne


Spilimbergo
Ultima settimana di impegno e di sofferenza per i tre candidati sindaci e i 117 candidati a sedere in consiglio comunale. Venerdì sera si chiude infatti la campagna elettorale con gli ultimi comizi e incontri pubblici. Sabato, poi, sarà giorno di silenzio e da domenica mattina si aprono i seggi. Sono in tutto 10.737 i cittadini spilimberghesi che hanno diritto a votare (5.246 maschi e 5.491 femmine). Ma il numero è gonfiato per il fatto che nell'elenco sono inseriti anche i 1.532 emigranti che risiedono all'estero e che risultano iscritti all'Airre. I cittadini direttamene interessati sono pertanto sull'ordine dei 9.200 circa. Una curiosità: possono votare anche i cittadini stranieri originari dai paesi dell'Unione Europea e qui residenti, purché ne abbiano fatto richiesta nei termini stabiliti dalla legge. Ma non influiranno molto sul voto: in tutto sono soltanto 9, di cui 5 maschi e 4 femmine. Lo scrutinio delle schede per le elezioni comunali sarà l'ultimo a essere effettuato, nel tardo pomeriggio di mercoledì. Il nome del nuovo sindaco della città si potrà conoscere dunque solo nella serata, probabilmente verso le ore 21 o 22, anche se per la proclamazione ufficiale si dovrà attendere la riunione di tutti i presidenti di seggio, fissata per giovedì pomeriggio.

Intanto, per quanto riguarda il calendario delle iniziative dei candidati, ecco alcuni degli appuntamenti più importanti dei prossimi giorni. Luciano Rebulla sarà presente oggi pomeriggio alle 16,30 a Gradisca e alle 18 nel quartiere di San Giovanni Eremita. Elzio Fede, da parte sua, sarà presente a una conferenza sul tema dello sport e dell'educazione, ci parteciperà anche Bruno Pizzul (casa dello studente, mercoledì alle 19). Infine Renzo Francesconi oggi in via Michelangelo e domani a Tauriano, sempre alle 17.30.

Cla.Ro.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Gruppo Sintesi, i "tagli" si riducono

Messaggio Da diego il Gio 8 Mag 2008 - 12:39

Trattative ancora aperte. Ieri una delegazione dei 160 dipendenti ha manifestato davanti alla sede Unindustria
Gruppo Sintesi, i "tagli" si riducono
Al termine dell’intervento aziendale la riorganizzazione riguarderà una decina di addetti

La trattativa è ancora tutta aperta. E per alcuni aspetti potrebbe essere anche in salita. Il tavolo di confronto tra il vertice del Gruppo Sintesi di Spilimbergo e il sindacato dei metalmeccanici sta proseguendo e potrebbe anche portare - la Fiom ha posto però delle precise condizioni - a un accordo sulla riorganizzazione aziendale.
Si profila una possibile cessione di un ramo d'azienda dell'impresa che dovrebbe vedere come acquirente una società sempre del settore del meccanico: operazione che consentirebbe di mantenere buona parte degli attuali posti di lavoro tra gli addetti. Ma non tutti. Gli esuberi - che in un primo momento sembrava potessero essere una trentina - sembrano destinati a ridursi a una decina. Ma il sindacato delle "tute blu" della Cgil precisa subito: «Siamo disponibili a firmare un accordo di mobilità soltanto a condizione che ci sia il massimo di tutela dei posti di lavoro. Abbiamo dato la nostra disponibilità a trattare e a trovare le possibili soluzioni con l'impresa. Ma a patto che vengano presi in considerazione tutti i possibili strumenti, come gli incentivi nel caso in cui dovessero esserci degli operai che volontariamente scelgano di andare in pensione». Questo sarà il metodo che le parti utilizzeranno nel proseguo del confronto con l'obiettivo di trovare un accordo. La discussione, però, si incentrerà nel merito: cioé nei numeri da individuare come personale eccedente. E anche su questo la Fiom è stata chiara: «Si ci sono dei volontari non avremo nulla da eccepire sulla mobilità. Sarebbe, invece, diverso nel caso in cui l'azienda volesse decidere in maniera unilaterale quali lavoratori tagliare».

I paletti posti dal sindacato sono chiari. Sulla base di questi presupposti la trattativa continuerà la prossima settimana. Nel frattempo il quadro della ristrutturazione aziendale sembra un po' più chiaro. Anche se ancora nessun tipo di decisione è stata definitivamente assunta, dei 160 dipendenti complessivi del Gruppo Sintesi sono circa una novantina - i lavoratori diretti, esclusi gli amministrativi - gli addetti coinvolti nella riorganizzazione. Di questi, circa 25 (legati alla logistica e alla qualità) dovrebbero rimanere in carico alla Sintesi. Una quindicina potrebbe essere ricompresa in una cessione di un ramo aziendale. Anche i rimanenti cinquanta dovrebbero rientrare in una cessione di ramo d'azienda. Ma non è ancora chiaro quanti tra questi potranno essere ricollocati. Le eccedenze potrebbero ridursi a una decina. Per i quali si ricercheranno tutte le soluzioni per un'eventuale uscita "morbida" dal posto di lavoro. Gli altri addetti continueranno a lavorare nel sito spilimberghese anche dopo i passaggi aziendali.

Le ipotesi sono emerse ieri mattina nel corso dell'incontro tra impresa e sindacati. Davanti alla sede di Unindustria una sessantina di dipendenti ha manifestato organizzando un presidio per chiedere alla società che l'occupazione venga il più possibile salvaguardata.

Davide Lisetto
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Il Gruppo Sintesi ...

Messaggio Da diego il Gio 8 Mag 2008 - 12:39

IL GRUPPO
Il Gruppo Sintesi ...


IL GRUPPO
Il Gruppo Sintesi è stato costituito nel Gennaio 2006. Ha assorbito le attività di Sintesi, Galvanotecnica, Bum, Dmk e BBBemmebonacina, che sono divendati marchi del Gruppo. Le aziende, perfettamente integrate l'una con l'altra, condividono la stessa missione e la stessa filosofia progettuale. Lo scopo del Gruppo Sintesi è soddisfare i bisogni di funzionalità e design dei suoi clienti, creando elementi d'arredo che hanno una qualità e durabilità del design superiore, all'interno di un contesto di good value for money. La mission risponde alle esigenze di un pubblico globale che cerca valore sia tecnico che estetico, senza il costo addizionale associato al design elitario e alla produzione limitata, che distinguono i competitors del gruppo. La decisione di riorganizzare l'azienda era stata annunciata nel novembre del 2007 dal vertice societario. L'obiettivo - era stato detto - è quello di concentrare l'attività sulla ricerca e sviluppo per rilanciare i marchi del gruppo.

I VALORI

Design di stile - Etica nel management del personale e dei processi Attenzione e monitorazione dei trend - Ricerca di nuovi materiali e tecnologie - Made in Italy. Il gruppo ha saputo rinnovare la propria identità. Gruppo Sintesi ha le sue sedi principali e gli impianti produttivi a Spilimbergo Vicenza Bergamo, Meda e Milano in Lombardia. Queste regioni sono storicamente votate al Made in Italy e sono tra le più importanti aree del settore del mobile nel mondo. Il Gruppo parteciperà anche quest'anno al Salone del mobile a Milano.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 09/04/2008

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum