Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» VOGLIA DI SPRING BREAK?
Mar 13 Apr 2010 - 11:09 Da jennifer254

» Aggiornamento: marzo 2009
Sab 7 Mar 2009 - 22:25 Da diego

» Diritti d'autore
Dom 1 Mar 2009 - 2:16 Da diego

» Chiudiamo la relazione?
Mer 10 Dic 2008 - 0:51 Da Elisa

» UNA SITUAZIONE RIDICOLMENTE IN STALLO
Mer 12 Nov 2008 - 15:55 Da Elisa

» PROSSIMO INCONTRO
Dom 9 Nov 2008 - 23:17 Da karen

» Borsa di studio per corso di restauro a Ischia
Ven 7 Nov 2008 - 14:37 Da andrea90.t

» L'estate è finita
Mer 24 Set 2008 - 10:46 Da Elisa

» 02/09/2008
Sab 13 Set 2008 - 22:05 Da diego

» 01/09/2008
Mar 2 Set 2008 - 2:44 Da diego

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca

17/08/2008

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

17/08/2008

Messaggio Da diego il Sab 23 Ago 2008 - 2:19

17/08/2008
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 17/08/2008

Messaggio Da diego il Sab 23 Ago 2008 - 2:20

SPILIMBERGO Il programma rivisto e corretto dagli organizzatori. Il bivacco si aprirà oggi pomeriggio in centro, i fuochi alle 22.30
Il maltempo dimezza la festa della Macia
Grande sfilata in costume per seicento figuranti, ma il Palio dell’Assunta è rinviato a stasera
Spilimbergo

Una rievocazione storica a metà, quella che si è svolta tra giovedì e sabato. Sarà che era l'edizione numero 17, ma il maltempo ha pesantemente condizionato lo svolgimento del programma. E così uno degli eventi più attesi, il Palio dell'Assunta, è stato rinviato a questa sera alle 20. Saltate già le batterie eliminatorie mattutine per la pioggia, anche la fase finale di venerdì sera è stata annullata per il diluvio. Di conseguenza anche l'ordine di partenza della sfilata di ieri pomeriggio è stata rivoluzionata, dal momento che la regola vuole che il corteo sia aperto ogni anno dal borgo vincitore della corsa; ma niente corsa, niente vincitore.

Il corteo di quest'anno ha visto un nuovo record di affluenza di comparse, con quasi seicento persone in costume. In testa naturalmente il gonfalone dell'Assunta (patrona della città) affiancato da quello comunale. Quindi, dopo gli sbandieratori ha fatto la sua comparsa il conte con tutta la famiglia dei castellani e la scorta degli armigeri del Broiluzzo e del Borlùs, oltre agli arcieri spilimberghesi e a quelli di Aviano. Quindi la grande sequenza delle borgate, delle frazioni e delle comunità ospiti: Santa Caterina, Sant'Antonio, Santa Chiara, Filanda Vecchia, Vacile, Gaio e Baseglia, Strassoldo, Precenicco, Gemona, Cordenons, Chioggia, Pracchiuso, Cormons, Mortegliano e Premariacco. Grande successo ha riscosso il gruppo dell'Ordine dei Corvi Neri, proveniente dall'Ungheria. Si tratta di una compagnia composta da circa 50 elementi, che ha fatto esperienza nelle maggiori manifestazioni storiche d'Europa e che si caratterizza per una grande spettacolarità delle animazioni, con assalti, rapimenti, aggressioni (finte) del pubblico e così via. La sfilata, partita alle 18.30 dal cortile della Scuola Mosaicisti del Friuli per rendere omaggio ai maggiorenti della città, ha richiamato la curiosità di tantissime famiglie, giunte anche da fuori regione.

A questo punto resta da fare l'elenco degli eventi in scaletta oggi, giorno di chiusura della Macia, con il programma rivisto e corretto a seguito dei rinvii di venerdì. Fin dalle 11 si aprirà il bivacco in centro storico, mentre a mezzogiorno si effettueranno le eliminatorie del palio. Nel pomeriggio alle 17 esibizione degli sbandieratori del Leon Coronato; alle 18.30 l'esibizione delle acconciature rinascimentali in piazza Duomo; alle 19 spettacolo teatrale nel belvedere della Valbruna; alle 20 la fase finale del palio; alle 20.30 la cena castellana nel giardino di Palazzo di Sopra; alle 22.30 la cerimonia di chiusura, con i fuochi d'artificio.

Claudio Romanzin
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 17/08/2008

Messaggio Da diego il Sab 23 Ago 2008 - 2:20

SPILIMBERGO A Novella Cantarutti assegnato il cavalierato di S.Rocco e S.Zanne
La poetessa nominata cavaliere
Spilimbergo

Si è rinnovata la sera di ferragosto la cerimonia di consegna del cavalierato di San Rocco e San Zanne. L'onorificenza civica, istituita una quindicina di anni fa, viene assegnata ogni anno dalla Pro Spilimbergo a quelle persone o associazioni che si sono particolarmente distinte a favore della città sotto l'aspetto culturale, sociale, umanitario, sportivo, artistico o che comunque hanno contribuito a onorare il nome del paese.Tre sono stati i premiati 2008: la scrittrice e poetessa Novella Cantarutti, lo studioso Gianni Colledani e l'associazione sportiva Fenati. La Cantarutti (che non è potuta presenziare, ma ritirerà il diploma in occasione di un incontro ufficiale già programmato a Spilimbergo per il mese di ottobre) è stata definita un faro che illumina il mondo della letteratura friulana. La motivazione prosegue: «Nelle sue opere parla l'anima della nostra gente, si delinea l'orizzonte della nostra terra, si manifesta la fatica della nostra esistenza».

Colledani è invece stato definito «un gentiluomo dedito alla cultura. Con i suoi articoli e le sue pubblicazioni ha raccontato la storia dei grandi personaggi e le vicende quotidiane delle famiglie umili, ha divulgato la conoscenza della lingua friulana e delle tradizioni antiche e moderne della nostra società, ma sempre in punta di penna, con sensibilità e ironia».

Da parte sua Judo Club intitolato a Gianfranco Fenati «è cresciuto sempre più negli anni è stato spiegato - imponendosi come una delle migliori società a livello nazionale e raccogliendo allori anche in numerose competizioni internazionali. Un successo che unisce atleti, tecnici e dirigenti in un unico grande orgoglio sportivo». Per la cronaca il sodalizio ha compiuto di recente il cinquantesimo anniversario, essendo stato fondato ufficialmente nel 1958.

Cla.Ro.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 17/08/2008

Messaggio Da diego il Sab 23 Ago 2008 - 2:22

Drammatico soccorso coordinato dai vigili del fuoco venerdì sera a Dignano. I tre tirolesi hanno perso tutto. Sono stati portati in ospedale per un principio di ipotermia
Austriaci travolti dal Tagliamento in piena
Genitori e figlia di sei anni erano accampati nel greto. Individuati con le "camere termiche" da un elicottero militare
Spilimbergo

Prima dispersi, poi disperati. Tre austriaci padre e madre ventottenni, con una figlioletta di soli sei anni hanno vissuto un Ferragosto da incubo e si sono salvati grazie al tempestivo intervento dei soccorritori, che li hanno prelevati prima che il Tagliamento inghiottisse la loro tenda e il fuoristrada con cui erano arrivati qualche giorno fa dal Tirolo per trascorrere le ferie in Friuli. La loro storia è emblematica di come anche la vacanza all'apparenza più tranquilla si possa trasformare in un inferno.

Quando sono arrivati a Spilimbergo , il Tagliamento era una specie di rigagnolo, quasi in secca. Poche ore dopo, venerdì sera, si è trasformato in un torrente impetuoso, limaccioso e largo centinaia di metri. Impensabile, per chi non conosce la geografia del Friuli e il gioco delle dighe montane, veder mutare in così poco tempo un corso d'acqua. È questa, però, l'unica parziale giustificazione per quanti, nella giornata festiva, nonostante il diluvio, sono rimasti imperterriti a campeggiare lungo il Tagliamento.Tra di essi c'era anche la famiglia tirolese, sulla cui sorte, per alcuni interminabili minuti, si è temuto il peggio. Dopo aver ricevuto l'allarme via telefono, se ne erano perse le tracce. Solo le "camere termiche" dell'Ab 205 dell'Aves Rigel di Casarsa hanno permesso di individuarli issati sull'ultimo lembo di greto che il fiume non si era ancora portato via. Intirizziti, sono stati issati a bordo del velivolo col verricello e trasportati nella postazione di emergenza allestita dai vigili del fuoco di Udine e Spilimbrego. Di lì, in autolettiga, all'ospedale di Spilimbergo , per curare un principio di ipotermia e lo choc.Dal nosocomio sono stati dimessi già ieri mattina e in quel momento è iniziata la seconda fase dei soccorsi, perché i malcapitati hanno perso tutto, tranne maglietta e pantaloncini che indossavano quando sono stati sorpresi dalla piena.In questa commovente storia di Ferragosto la parte del leone l'hanno fatta i Carabinieri, che a mò di taxi sono passati a prelevare la famigliola in ospedale e l'hanno portata in caserma. Ad attendere gli austriaci una colazione calda con the e biscotti. Pochi minuti dopo ecco arrivare il sindaco Renzo Francesconi, in persona, con tre paia di scarpe appena acquistate al mercato, perché la coppia e la bimba erano scalzi.

Nel tardo pomeriggio di ieri nuovo allarme. I vigili del fuoco di Udine sono stati allertati a Carpacco, dove erano affiorati i fuoristrada dei turisti austriaci e un'auto con targa svizzera. Si è temuto il peggio, anche perchè era stato notato un corpo. Sul Tagliamento è intervenuto anche l'elicottero dei vigili del fuoco di Mestre. Ma poi l'emergenza è rientrata: non c'era alcun mezzo travolto dalle acque in piena con a bordo delle persone. Il corpo era quello di un sommozzatore che controllava un'auto rimasta intrappolata nel greto del fiume e i fuoristrada appartenevano agli austriaci soccorsi la sera prima.

Lorenzo Padovan
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 17/08/2008

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum