Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» VOGLIA DI SPRING BREAK?
Mar 13 Apr 2010 - 11:09 Da jennifer254

» Aggiornamento: marzo 2009
Sab 7 Mar 2009 - 22:25 Da diego

» Diritti d'autore
Dom 1 Mar 2009 - 2:16 Da diego

» Chiudiamo la relazione?
Mer 10 Dic 2008 - 0:51 Da Elisa

» UNA SITUAZIONE RIDICOLMENTE IN STALLO
Mer 12 Nov 2008 - 15:55 Da Elisa

» PROSSIMO INCONTRO
Dom 9 Nov 2008 - 23:17 Da karen

» Borsa di studio per corso di restauro a Ischia
Ven 7 Nov 2008 - 14:37 Da andrea90.t

» L'estate è finita
Mer 24 Set 2008 - 10:46 Da Elisa

» 02/09/2008
Sab 13 Set 2008 - 22:05 Da diego

» 01/09/2008
Mar 2 Set 2008 - 2:44 Da diego

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca

24/07/2008

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

24/07/2008

Messaggio Da diego il Dom 10 Ago 2008 - 14:06

24/07/2008
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 24/07/2008

Messaggio Da diego il Dom 10 Ago 2008 - 14:07

SPILIMBERGO Tra gli ospiti, l’Ordine ungherese dei Corvi Neri, che ripropongono scene del Cinquecento
Macia, sfilata d'onore per Enrico III
Sarà il re di Polonia il personaggio chiave di questa edizione della tradizionale rievocazione
Spilimbergo

Il re di Polonia di passaggio per Spilimbergo , soldati ungheresi che rapiscono (per gioco) i turisti, quattro giorni di manifestazione contro i tre canonici. Sono alcune delle caratteristiche salienti della 17. edizione delle Giornate storiche della Macia.

Gran parata di autorità ieri alla presentazione ufficiale della manifestazione: l'assessore provinciale al Turismo Markus Maurmair, il sindaco Renzo Francesconi, gli assessori comunali Enrico Sarcinelli e Luchino Laurora, il presidente della Pro Spilimbergo Marco Bendoni e quello del Consorzio turistico Arcometa Sante Liva. Tutti schierati per rimarcare l'importanza ormai assunta dalle Giornate storiche, uno degli avvenimenti di riferimento a livello regionale, con le sue novità.

Ed ecco quali sono. La prima: le giornate stavolta saranno quattro, da giovedì 14 a domenica 17. La seconda: le scelte. Si è deciso di rinunciare a qualche animazione minore, per qualificare maggiormente la parte spettacolare, con l'arrivo di diversi gruppi nuovi. Tra questi, la Schola Hominum Burgi di Ravenna, il Sestiere Castellare di Pescia (Pistoia) e i Ragazzi della Faida di Montecchio Maggiore (Vicenza), tutti specializzati nell'allestimento di mercati storici medievali e rinascimentali con tipologie di prodotti caratteristiche del tempo. Ma a colpire di più la fantasia sono gli ungheresi del Fekete Hollok Neri, ovvero l'Ordine dei Corvi Neri: si tratta di una quarantina di figuranti che ripropongono scene di vita quotidiana del Cinquecento: «È la prima volta che si presentano in Italia spiega il presidente Bendoni : abbiamo avuto modo di conoscerli in una manifestazione in costume in Austria, dove partecipavano anche i figuranti spilimberghesi. È nato subito un rapporto di stima reciproco e abbiamo colto l'occasione di portarli da noi».

Terza novità è il personaggio chiave. Lo scorso anno era l'imperatore Carlo V; questa volta toccherà a Enrico III, re di Polonia, che effettivamente passò per Spilimbergo nell'estate del 1574, mentre si recava in Francia a ricevere la corona di quel regno, rimasta vacante dopo la morte del fratello. Da notare la cura di unire animazioni e spettacoli con il rispetto di eventi storici realmente accaduti. A ricevere il sovrano saranno il conte (ruolo da anni ormai impersonato dal presidente di Arcometa Liva) e la contessa, la cui identità non è stata rivelata. Accanto a ciò, confermati tutti gli avvenimenti di riferimento delle Giornate, dal Palio dell'Assunta al corteo in costume.

Un'altra piccola novità è la proposta di un laboratorio di panificazione rivolto ai bambini, per coinvolgere anche questa fascia d'età nel gioco storico. L'iniziativa è resa possibile grazie alla disponibilità di un'azienda artigiana: «Ma devo sottolineare commenta ancora Bendoni lo slancio di tutti i commercianti, che concorreranno a dare un aspetto antico a tutto il centro, e la grande partecipazione della popolazione, che costituisce la vera forza della manifestazione spilimberghese».

Claudio Romanzin
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 24/07/2008

Messaggio Da diego il Dom 10 Ago 2008 - 14:07

DOPO 24 ORE
Anziana scompare, ritrovata
Spilimbergo

(lz) Brutta avventura a lieto fine per una donna ottantenne, Santa Cecconi, allontanatasi da casa martedì e ritrovata ieri, provata ma in discrete condizioni, sul greto del torrente Cosa. La donna, che vive con il genero Gianpietro Tonel in via Castelnovo dopo aver perso la figlia e il marito, ha problemi cardiaci e necessita di medicinali. Per questo la sua scomparsa aveva suscitato non pochi timori.

L'allontanamento risale a martedì sera. Il genero, uscito in compagnia di un amico intorno alle 19.30, al suo rientro verso la mezzanotte ha trovato l'abitazione aperta e deserta: la suocera era uscita senza prendere con sè le chiavi nè il portafoglio. Immediate sono scattate le ricerche nelle vicinanze, ma senza risultato. Quindi la richiesta di intervento al 118 e ai Carabinieri, mentre ieri mattina è stata formalizzata la denuncia di scomparsa.

Le ricerche si sono rivelate inizialmente infruttuose. La testimonianza di un vicino aveva permesso di far risalire l'uscita della donna alle 21.30, quando sarebbe stata vista avviarsi verso il cimitero. Nelle ricerche sono stati impegnati vigili urbani, carabinieri, Protezione civile e quattro unità cinofile. Ieri, poco prima delle 23, il ritrovamento: la donna era distesa sul greto del torrente Cosa, a poche centinaia di metri da casa, in stato confusionale e con un polso fratturato, forse per una caduta. In via precauzionale è stata ricoverata in ospedale.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 24/07/2008

Messaggio Da diego il Dom 10 Ago 2008 - 14:08

Spilimbergo
Conclusa la lunga ...
Spilimbergo

Conclusa la lunga fase itinerante in regione, Veneto, Carinzia e Slovenia, comincia oggi, nella città del mosaico, Folkest in Festa, cinque lunghe serate con il meglio della musica etnica presentata in questi trent'anni di festival. Il compito di rompere il ghiaccio spetta questa sera sul palco di piazza Garibaldi a Michele Pucci, chitarrista per l'occasione leader di una band nata dall'incontro tra varie anime: in particolare Francesco Grosso è stato cantante del famoso gruppo prog Asgard, Giuliano Prada è uno dei migliori flautisti di flamenco a livello internazionale, Luciano Marangone e Paolo Mappa sono tra i migliori jazzisti italiani e vantano numerose collaborazioni a livello internazionale, mentre Stefano Andreutti è molto conosciuto nel mondo del folk per la sua collaborazione con gli Zuf de Zur. L'ensemble è nato quest'anno per la realizzazione del disco "Ama", pubblicato da Folkest Dischi, su musiche originali di Michele Pucci e testi di Francesco Grosso. Un vero e proprio debutto, quindi, in grande stile.

Contemporaneamente, alla Torre Orientale, il concerto del trio Ciuma-Salvi-Tombesi: il loro repertorio pesca a piene mani nella tradizione italiana dell'organetto diatonico, sfruttando le caratteristiche tecnico-stilistiche e la provenienza geografico-culturale di ciascun musicista: Ciuma (Stefano Delvecchio) romagnolo, Mario Salvi, laziale di formazione e residente da anni in Puglia, e Roberto Tombesi, veneto di origini marchigiane. Da queste molteplici influenze scaturisce un cangiante affresco musicale che anima lo spettacolo. A seguire, Doc Trio: Daniele D'Agaro ritorna con questo nuovo progetto assieme a Mauro Ottolini e Vincenzo Castrini, accompagnati da Simone Guiducci, Romano Todesco e Paolo Mappa per presentare il nuovo disco "Gipsy Blue". In piazza Garibaldi, per gli amanti della musica irlandese The John McSherry Band, nel loro ultimo concerto per Folkest 2008.

In piazza Duomo, alle 22, in chiusura di serata, il grande concerto della Bollywood Brass Band, una formazione multirazziale anglo-indiana composta da undici versatili musicisti alle prese con strumenti a fiato di origine europea e a percussione della tradizione del subcontinente indiano. In questa prima giornata di Folkest in Festa a Spilimbergo debutto anche per due novità assolute: "Parole di Musica" e "Incontri con l'autore". Alle 21,20, in piazza Duomo, talk-show con Massimo Bubola e presentazione dell'opera letteraria di Franco Fois dedicata alla figura del liutista e mosaicista Domenico Bianchini detto il Rossetto.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 24/07/2008

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum