Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» VOGLIA DI SPRING BREAK?
Mar 13 Apr 2010 - 11:09 Da jennifer254

» Aggiornamento: marzo 2009
Sab 7 Mar 2009 - 22:25 Da diego

» Diritti d'autore
Dom 1 Mar 2009 - 2:16 Da diego

» Chiudiamo la relazione?
Mer 10 Dic 2008 - 0:51 Da Elisa

» UNA SITUAZIONE RIDICOLMENTE IN STALLO
Mer 12 Nov 2008 - 15:55 Da Elisa

» PROSSIMO INCONTRO
Dom 9 Nov 2008 - 23:17 Da karen

» Borsa di studio per corso di restauro a Ischia
Ven 7 Nov 2008 - 14:37 Da andrea90.t

» L'estate è finita
Mer 24 Set 2008 - 10:46 Da Elisa

» 02/09/2008
Sab 13 Set 2008 - 22:05 Da diego

» 01/09/2008
Mar 2 Set 2008 - 2:44 Da diego

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca

05/07/2008

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

05/07/2008

Messaggio Da diego il Ven 11 Lug 2008 - 23:45

05/07/2008
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 05/07/2008

Messaggio Da diego il Ven 11 Lug 2008 - 23:46

SPILIMBERGO Lunedì l’argomento all’ordine del giorno del consiglio comunale. La giunta ritiene necessario il progetto e non vuol perdere i contributi
Autostazione, il comitato resta senza risposta
La presidente Guzzoni lamenta: «Ignorata la petizione da 850 firme con cui chiedevamo un’assemblea pubblica»
Spilimbergo

Ritorna prepotentemente di attualità la vexata quaestio della stazione delle corriere. Lunedì pomeriggio, infatti, l'argomento è in discussione in consiglio comunale, tra gli ultimi punti dell'ordine del giorno. La decisione del sindaco di procedere per la sua strada (pochi giorni fa il progetto è stato presentato anche alla commissione urbanistica per la valutazione) ha suscitato le ire dell'Informagenitori, cioè di quell'associazione che ha promosso la petizione di linea opposta.

«Una petizione sottolinea la presidente Paola Guzzoni che è stata sottoscritta da circa 850 persone, per lo più genitori dei bambini che frequentano le scuole elementari e medie a Spilimbergo . Ebbene, a fronte di un documento depositato in municipio, fino ad oggi non ci è pervenuta nessuna comunicazione da parte dell'amministrazione comunale. Noi abbiamo espresso una posizione chiara (no alla stazione a ridosso delle scuole, ndr) e chiesto un'assemblea pubblica dove il sindaco potesse chiarire la situazione e le intenzioni. È un tema importante, che interessa l'opinione pubblica. Invece, niente».

Sulla vicenda della nuova stazione delle corriere si era acceso un dibattito molto vivace anche in ambito politico, con una netta presa di posizione contraria di tutte le minoranze. Contro il progetto, sono state addotte soprattutto motivazioni sanitarie, ma non mancano anche perplessità da parte dei conducenti dei pullman, in considerazione dei prevedibili disagi al traffico che la nuova sistemazione comporta. I favorevoli al progetto, invece, cioè la giunta e la maggioranza consiliare, adducono l'opportunità di una struttura di appoggio e la necessità di non restituire a Trieste i soldi del contributo regionale.

«Vista l'esperienza passata con la caserma dei carabinieri continua la Guzzoni - riteniamo che non sia un disonore restituire contributi per un progetto che non incontra l'interesse di una buona parte dell'opinione pubblica e che lega per cinque anni (è la durata del vincolo di destinazione previsto dai fondi regionali, ndr) una zona di fatto scolastica alla cementificazione, allo smog e all'insicurezza. La bravura dei politici si misura piuttosto con la capacità di reperire altri contributi per progetti diversi».

Contro la prospettiva di realizzare un terminal di corriere nell'area ex Serena, Informagenitori rispolvera il progetto Belluz-Floreani elaborato diversi anni fa, che prevedeva la riqualificazione di tutta l'area scolastica, con pista di atletica, campetto di basket, orto botanico e area verde a disposizione dei ragazzi.

Claudio Romanzin
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 05/07/2008

Messaggio Da diego il Ven 11 Lug 2008 - 23:47

VIA ALLA STAGIONE DEI SALDI CON LA SELEZIONE REGIONALE DI MISS ITALIA
Spilimbergo Stasera a partire dalle 21.30, piazza Garibaldi diverrà cornice per una tappa delle selezioni del concorso nazionale di Miss Italia 2008. L'evento, reso possibile grazie alla collaborazione tra la Pro Spilimbergo , l'Ascom mandamentale, la Confartigianato, la società Edit Eventi e l'associazione Spilimbergo musica, con il patrocinio del Comune di Spilimbergo , vedrà sfilare le bellezze regionali che si contendono il diritto a partecipare alle prefinali ed eventualmente alle finali che si terranno a Salsomaggiore e Tabiano Terme tra il 26 agosto e il 13 settembre prossimi. Grazie alla collaborazione tra vari enti e associazioni, Spilimbergo è riuscita dunque ad accaparrarsi una tappa della manifestazione, che richiama sempre molto pubblico.

Avvertenza per le ragazze interessate: la partecipazione al concorso è gratuita e la manifestazione fa capo alla Miren International srl (telefono 06.3218484, fax 06.3610621, indirizzo di posta elettronica: miren@miss-italia.it).

La data scelta per ospitare l'evento mondano, non è casuale. La stessa giornata, infatti, oltre che per gli amanti della bellezza, è topica anche per gli operatori economici del settore terziario. Detto in parole povere, oggi si parte con i saldi, che un tempo si chiamavano di fine stagione ma ora, in realtà, sono di inizio stagione. La speranza, quindi, è che una cosa aiuti l'altra. Per l'occasione, i negozi interessati resteranno aperti anche domani. I commercianti puntano non poco sulle svendite per rifarsi di un priodo che dal punto di vista degli introiti è stato piuttosto magro.

C.R.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 05/07/2008

Messaggio Da diego il Ven 11 Lug 2008 - 23:46

DA SABATO PROSSIMO
Spilimbergo Fotografia fra confini e memoria
Sabato prossimo si aprirà Spilimbergo Fotografia 2008, a cura del Craf, Centro di ricerca e archiviazione della fotografia, per il coordinamento di Antonio Giusa, in collaborazione con la Regione, la Provincia di Pordenone e la Comunità montana del Friuli occidentale.

L'evento si articola in un ampio itinerario espositivo e culturale, integrato da workshop e incontri, mentre a Pordenone e Spilimbergo saranno assegnati i premi annuali Fvg Fotografia, promosso dalla Presidenza del Consiglio regionale, e l'International Award of Photography, promosso dall'Associazione industriali di Pordenone. I temi affrontati nell'edizione 2008 di Spilimbergo Fotografia sono principalmente due: quello dei confini e quello della memoria. Confini riletti dai giovani fotografi che studiano nell'Istituto statale d'arte Sello di Udine e che saranno in mostra a Villa Sulis di Castelnovo del Friuli (Zone di contatto, 18 luglio-31 agosto). Il progetto di valorizzazione di giovani talenti fotografici continua con gli allievi dell'Accademia di belle arti di Venezia che esporranno le loro opere a Villa Ciani di Lestans, sede del Craf (Occhi nuovi. Sei fotografi dall'Accademia di Belle Arti di Venezia e Villa Manin, 12 luglio-28 settembre). I molteplici usi della fotografia in ambito professionale e artistico sono oggetto di Fvg 2008 che, dopo l'esordio dell'anno scorso, si conferma un'importante vetrina del panorama fotografico regionale, ospitata in Corte Europa a Spilimbergo (12 luglio-28 settembre).

Ma il Craf prosegue anche con la ricerca fotografica sul territorio. In collaborazione con l'associazione "La Città complessa" verranno presi in esame i "paesaggi interposti" del Pordenonese, utilizzando per la prima volta come sede espositiva la ex centrale elettrica di Malnisio (26 luglio-7 settembre). Il secondo percorso è quello segnato dalla memoria dei luoghi e delle persone. Si parte dalle "Case di cartone", dai prefabbricati costruiti per dare rifugio agli sfollati del Vajont che sono diventati, per oltre quarant'anni, la casa ed il mondo di due generazioni di persone originarie di Erto e Casso. La mostra è allestita nelle sale di Villa Savorgnan a Lestans (12 luglio-28 settembre).

Si continua, poi, con le persone provate da un altro evento catastrofico, i parenti dei minatori periti a Marcinelle in Belgio, guardati con discrezione -Nell'intimità della memoria, appunto - da Marina Cavazza. Il museo dedicato a quel disastro carbonifero è la meta del viaggio fotografico di Catia Drigo, artista recentemente scomparsa che a sua volta il Craf vuole ricordare conViaggio in Belgio - Fotografie di Catia Drigo. Le due mostre sono ospitate al Museo provinciale dedicato all'emigrazione che ha sede a Cavasso Nuovo (12 luglio-28 settembre). Per concludere, ecco la memoria delle vite private e delle storie pubbliche fotografata nella Russia putiniana da Mario Dondero, al quale verrà conferito il Premio Fvg fotografia 2008. La mostraI rifugi di Lenin - Fotografie di Mario Dondero, ospitata a Villa Sulis di Castelnovo del Friuli, è organizzata in collaborazione con la Fondazione Ado Furlan come quella dedicata a un recente lavoro di Franco Vaccari che invece sarà esposto in Villa Savorgnan a Lestans.

Info:www.craf-fvg.it, emailsegreteria@craf-fvg.it, telefono-fax 0427-91453.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 05/07/2008

Messaggio Da diego il Ven 11 Lug 2008 - 23:47

CALCIO - IL CASO
Aquila, la "grana" impianti
Spilimbergo

(c.t.) Una lettera spedita in Municipio tempo addietro, quando in carica c'era un'altra giunta, torna d'attualità. Stavolta si fa leva sulla nuova Amministrazione per risolvere la questione. A riproporla, visto che i problemi non sono mai stati presi in considerazione, è il presidente dell'Aquila, Angelo Cleva. In buona sostanza auspica parità di trattamento tra le società del territorio. «Ho chiesto al Comune - racconta - di mettere a disposizione le sue strutture sportive anche per la nostra attività. Ciò non significa certo che vogliamo andare a giocare sul campo dello Spilimbergo . Chiediamo solo un trattamento egualitario, una situzione dove tutte le società che fanno attività senza scopo di lucro possano beneficiare degli stessi aiuti economici. Ben sapendo, già dal principio, che non si tratta di cifre da capogiro». I motivi? «Non è giusto - continua con pacatezza il presidente gialloverde - che noi, oltre a sborsare di tasca nostra i soldi che servono per la manutenzione ordinaria e straordinaria di una struttura privata (l'Aquila gioca su un campo parrocchiale,ndr), poi non si possa neppure avere un aiuto dall'Amministrazione per far fronte agli oneri». La sua non è dunque una lettera di minaccia o di rottura con gli altri sodalizi («che in questaquerelle non devono neanche entrare»), ma solo uno sprone. Tanto per ribadire che l'Aquila esiste, fa attività come tutte le altre società sportive e che «si deve affermare il principio della parità». «Non m'interessa giocare sul campo dello Spilimbergo , del Barbeano o di qualsiasi altra società che utilizzi le strutture comunali - conclude -. Vorrei solo che l'Aquila avesse l'identico trattamento. Non è un problema mio se a Spilimbergo mancano le strutture. Io mi batto per la pari dignità e credo che nessuno, in questo senso, possa dire che ho torto». Nessun muro contro muro con il Comune, bensì uno scritto che stavolta si spera non resti lettera morta. Qualcosa in questo senso pare essersi comunque mosso, almeno a parole. Dopo tanto silenzio, anche queste sono da considerare come autentiche conquiste.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 05/07/2008

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum