Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» VOGLIA DI SPRING BREAK?
Mar 13 Apr 2010 - 11:09 Da jennifer254

» Aggiornamento: marzo 2009
Sab 7 Mar 2009 - 22:25 Da diego

» Diritti d'autore
Dom 1 Mar 2009 - 2:16 Da diego

» Chiudiamo la relazione?
Mer 10 Dic 2008 - 0:51 Da Elisa

» UNA SITUAZIONE RIDICOLMENTE IN STALLO
Mer 12 Nov 2008 - 15:55 Da Elisa

» PROSSIMO INCONTRO
Dom 9 Nov 2008 - 23:17 Da karen

» Borsa di studio per corso di restauro a Ischia
Ven 7 Nov 2008 - 14:37 Da andrea90.t

» L'estate è finita
Mer 24 Set 2008 - 10:46 Da Elisa

» 02/09/2008
Sab 13 Set 2008 - 22:05 Da diego

» 01/09/2008
Mar 2 Set 2008 - 2:44 Da diego

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca

29/06/2008

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

29/06/2008

Messaggio Da diego il Mar 1 Lug 2008 - 2:18

29/06/2008
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 29/06/2008

Messaggio Da diego il Mar 1 Lug 2008 - 2:19

SPILIMBERGO Intanto in ospedale apre la Medicina di gruppo, ma l’Rsa è in ritardo e mancano posti letto
«Incentivi ai medici della montagna»
La proposta del Pd alla Regione: «Per compensare i disagi e garantire l’assistenza nelle vallate»
Spilimbergo

Dopo la riunione dell'assemblea dei sindaci, si delinea un quadro della situazione sanitaria generale nella pedemontana, con particolare riguardo all'ospedale di Spilimbergo e ai servizi sul territorio. Un quadro a tinte chiare e scure, con alcuni punti promettenti, come la medicina di gruppo, e altri invece preoccupanti, come la fisioterapia e la medicina di base nelle vallate. Iniziamo dalle cose buone. Da metà mese (data indicativa prevista è il 13 luglio) sarà inaugurato nella palazzina uffici dell'ospedale di Spilimbergo l'ambulatorio di medicina generale di gruppo, composto da un pool di medici di base, che consentirà a diverse migliaia di utenti di avere un riferimento unico per tutte le prestazioni fondamentali. L'obiettivo su cui da più parti si sta spingendo, ora, è che l'iniziativa possa proseguire con il varo anche di un servizio di pediatria di gruppo, con l'insediamento nella stessa palazzina dell'ambulatorio dei due pediatri in attività, che hanno già espresso l'intenzione di associarsi.

Per contro, segnali delicati arrivano dal territorio montano, dove dal 1. luglio andrà in pensione un altro medico di base: si tratta del dottor Rosario Molino, in servizio nel comune di Vito d'Asio. Per fare fronte alla mancanza di medici nelle aree montane svantaggiate, la soluzione che è stata pensata dall'alto è quella di istituire un servizio a scavalco su più comuni, in considerazione del basso numero di utenti per ogni località. Ma questa soluzione non tiene conto né delle difficoltà di trasporto in montagna, né dell'età media alta della popolazione. Da parte di alcuni esponenti politici, pertanto (come Domenico Mittica, responsabile sanità del Pd e lui stesso medico a Spilimbergo ), è stato chiesto di attivarsi in Regione per vedere riconosciuto uno status particolare ai medici di montagna, con uno stipendio parificato al numero di 1.300 assistiti, in cambio dell'impegno a risiedere in loco per 5 anni.

Altre note negative riguardano i servizi ospedalieri. «In ritardo commenta Mittica l'apertura della Rsa prevista per il 2010 e in ritardo i posti letto per la medicina, che deve usufruire troppo spesso dei posti letto del Pronto soccorso e della Rsa di Maniago proprio che la carenza di posti all'ospedale di Spilimbergo ». Problemi anche per Fisioterapia, unico in provincia di Fsk generale (a Pordenone è di specialità): ha appena 4 posti letto e uno di day hospital.

Claudio Romanzin
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 29/06/2008

Messaggio Da diego il Mar 1 Lug 2008 - 2:18

Spilimbergo
(Cla. Ro.) Saranno ...
Spilimbergo

(Cla. Ro.) Saranno recuperate domani mattina alle 10 in duomo le esequie della 91enne Antonia Toneatti, la maestra morta martedì a seguito di un malore. Ma sarà un funerale che resterà in negativo negli annali della città del mosaico, per le traversie umane e giudiziarie che ne stanno dietro. Inizialmente, infatti, la cerimonia era stata fissata per giovedì mattina. Tutto bene, all'apparenza, se non che, improvvisamente, era arrivato il contrordine: cerimonia sospesa, tra lo sbigottimento generale, per consentire lo svolgimento dell'autopsia. Cos'era accaduto? A causa della vecchia ruggine che contrappone da anni alcuni suoi eredi, un parente ha sospettato che qualcuno dei rivali avesse tentato di togliere di mezzo l'anziana avvelenandola, per poter mettere anzitempo le mani sull'eredità. Di qui la decisione di effettuare il controllo autoptico, rivelatosi negativo. Non solo, ma c'è anche una coda giudiziaria, giacché in Procura è stata presentata denuncia per diffamazione, dopo il ritrovamento di un biglietto sulla porta di casa della defunta, che etichetta come assassini tre persone. Forse nell'aldilà la maestra troverà pace.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 29/06/2008

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum