Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» VOGLIA DI SPRING BREAK?
Mar 13 Apr 2010 - 11:09 Da jennifer254

» Aggiornamento: marzo 2009
Sab 7 Mar 2009 - 22:25 Da diego

» Diritti d'autore
Dom 1 Mar 2009 - 2:16 Da diego

» Chiudiamo la relazione?
Mer 10 Dic 2008 - 0:51 Da Elisa

» UNA SITUAZIONE RIDICOLMENTE IN STALLO
Mer 12 Nov 2008 - 15:55 Da Elisa

» PROSSIMO INCONTRO
Dom 9 Nov 2008 - 23:17 Da karen

» Borsa di studio per corso di restauro a Ischia
Ven 7 Nov 2008 - 14:37 Da andrea90.t

» L'estate è finita
Mer 24 Set 2008 - 10:46 Da Elisa

» 02/09/2008
Sab 13 Set 2008 - 22:05 Da diego

» 01/09/2008
Mar 2 Set 2008 - 2:44 Da diego

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca

26/06/2008

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

26/06/2008

Messaggio Da diego il Mar 1 Lug 2008 - 2:11

26/06/2008
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 26/06/2008

Messaggio Da diego il Mar 1 Lug 2008 - 2:12

Aiuti pubblici, la lente della Finanza
Operativo dal 2006 un protocollo d’intesa tra il Comune di Spilimbergo e le Fiamme gialle
Spilimbergo

È compito del Comune aiutare le persone in difficoltà, elargendo servizi a condizioni agevolate. Ma se tra quelli che ne fanno richiesta ci sono alcuni "furbetti" come si fa a individuarli? Con l'aiuto della Guardia di Finanza. L'amministrazione di Spilimbergo ha stilato un protocollo d'intesa per controllare i redditi e il patrimonio delle famiglie che beneficiano degli aiuti sociali. E non è neanche una novità, perché l'iniziativa risale al 2006; solo che, non essendo stata formalizzata, non era mai balzata agli onori delle cronache e ciò ha determinato l'insorgere di un piccolo caso politico.

A chiedere maggiori controlli sui redditi delle famiglie che beneficiano dei sussidi comunali era stato la settimana scorsa il direttivo della lista indipendente Noi per Voi, che aveva invitato la giunta Francesconi a impegnarsi su questo fronte, anche con l'aiuto della Guardia di Finanza. I sussidi forniti dall'ente comunale sono di vario tipo, dall'assistenza domiciliare ai pasti caldi, dalla mensa scolastica ai trasporti pubblici, dai contratti di locazione ai centri vacanza e ai libri di testo per i bambini. Si tratta di prestazioni attivate per le famiglie con difficoltà o che vengono pagate in proporzione alle possibilità dei cittadini che li richiedono.

Adesso arriva la risposta dell'assessore al Bilancio Bernardino Filipuzzi, che tra l'altro lavora all'Agenzia delle Entrate : «Prendo spunto dall'allarme lanciato dalla lista Noi per Voi precisa Filipuzzi - per fare un po' di chiarezza su di un tema delicato, senza fomentare ingiustificati dubbi e malumori sul funzionamento del servizio. Oltre al decreto legislativo del 1998 che definisce i criteri di valutazione della situazione economica dei soggetti che richiedono prestazioni sociali agevolate e il controllo della veridicità dei dati dichiarati, questo Comune, con atto del 2006, ha approvato un protocollo d'intesa per il coordinamento dei controlli della posizione reddituale e patrimoniale dei nuclei familiari dei soggetti beneficiari di prestazioni agevolate. Protocollo che, anche se non formalmente sottoscritto, di fatto è già operativo, in quanto tra operatori della Guardia di Finanza e del servizio sociale esiste una fattiva collaborazione per la verifica della veridicità della dichiarazione resa ai servizi sociali».

Claudio Romanzin
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 26/06/2008

Messaggio Da diego il Mar 1 Lug 2008 - 2:12

CINEMA MIOTTO
L'ultima pedalata di Bottecchia
Spilimbergo

L'ultima pedalata di Bottecchia è al centro di una proiezione che sarà effettuata domani sera all'arena Miotto. Si tratta di un film prodotto dalla Cineteca del Friuli, presentata dall'associazione culturale Il Circolo e patrocinata dal Comune. Che c'entra il grande campione delle due ruote con Spilimbergo ? Molto, a partire dall'autrice Gloria De Antoni, che ha ripercorso le tappe principali dell'avventura umana e sportiva di Bottecchia, cercando di fare luce sul mistero della sua morte, avvenuta il 15 giugno 1927 all'ospedale di Gemona, in seguito a un incidente occorso alcuni giorni prima lungo la strada che va da Cornino a Peonis, in comune di Trasaghis, nel corso del suo ultimo allenamento. Le ricerche, condotte in archivi, musei, biblioteche, centri di documentazione e il ritorno sui luoghi che hanno segnato la storia del ciclista, hanno aiutato l'autrice a ricomporre le tessere di una vita intensa che lo vide primeggiare non solo sulle due ruote ma anche sui campi di battaglia: come bersagliere ciclista si distinse infatti per atti di eroismo a Lestans. Ma al di là dell'autrice, il legame con il territorio è dato anche dalle testimonianze: se è vero, infatti, che sono state raccolte in varie parti della regione, la location privilegiata è stata proprio Spilimbergo , cittadina dove vivono ancora diverse persone che l'ebbero conosciuto. La più commovente, quella in apertura di una anziana che, intervistata, è letteralmente scesa dalle nuvole: «Bottecchia, ma è morto?». La proiezione è fissata con inizio alle 21.15 all'arena Miotto; in caso di maltempo sarà spostata all'interno del cinema. Ingresso gratuito.

Cla.Ro.
avatar
diego

Numero di messaggi : 528
Età : 35
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 26/06/2008

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum